Come spazzolare i denti può prevenire l'Alzheimer

Bentornati sul Perfecto Journal! Molte volte, su questo blog, abbiamo parlato dell'importanza di lavarsi i denti: trascurare questa abitudine fondamentale potrebbe infatti compromettere lo stato della nostra salute. Oggi raccontiamo, grazie al supporto di un interessante articolo letto su independent.co.uk, di come una perfetta igiene orale può addirittura allontanare il rischio di ammalarsi di Alzheimer.   La gengivite è la prima fase dell'infiammazione che può interessare le gengive. Essa comprare quando, a causa di una cattiva e/o non accurata igiene orale, placca e batteri si depositano su denti e gengive e non vengono eliminati grazie allo spazzolamento. Secondo diversi studi, problemi gengivali derivanti da una mancata pulizia dei denti possono provocare, a lungo andare, la comparsa della malattia di Alzheimer nel paziente ? addirittura, il rischio diventa maggiore se la gengivite dura da più di dieci anni. Da queste prime parole si può già capire quanto sia importante la pulizia dei denti e l'igiene orale all'interno della routine quotidiana; ma andiamo nel dettaglio e scopriamo di più.   Una ricerca condotta negli USA e pubblicata sulla rivista scientifica Science Advances ha dato esiti molto interessanti: da essa è emerso che un batterio, il Porphyromonas gingivalis - o P. gingivalis ? è stato trovato nel cervello di alcuni pazienti effettivamente affetti da Alzheimer. Anche dei test di laboratorio condotti sui topi hanno confermato il passaggio del batterio dalla bocca al cervello degli animali. Nonostante i tanti studi, sono stati i ricercatori dell'Università del Central Lancashire i primi a scoprire una connessione tra problemi gengivali e Alzheimer. La recente ricerca statunitense precedentemente citata è molto importante, ma va interpretata e contestualizzata: è importante dire che l'Alzheimer è collegato a tantissime condizioni mediche e sarebbe errato parlare solo di malattie gengivali come campanelli d'allarme.   Mentre la ricerca continua (siamo sicuri che ci saranno tantissimi studi volti a scoprire nuove evidenze medico-scientifiche), è importante ricordare che non tutti coloro che hanno problemi gengivali svilupperanno l'Alzheimer e, di conseguenza, non tutti quelli che hanno l'Alzheimer hanno necessariamente la gengivite. Prima di iniziare a preoccuparti della tua salute futura, agisci sul presente e prenditi cura della tua igiene orale: lava i denti accuratamente, più volte al giorno ed effettua controlli periodici dal dentista ? che controllerà la salute dei tuoi denti e ti aiuterà con percorsi di prevenzione personalizzati in base alle tue esigenze. Cosa ne pensi di questo articolo? Dicci la tua, contatta Perfecto.
Questo sito è destinato esclusivamente a operatori professionali e riporta dati, prodotti e beni sensibili per la salute e la sicurezza del paziente. Pertanto, per visitare il sito, dichiaro di essere un operatore sanitario OK
X
i
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per disabilitare, in tutto o in parte, i cookie consulta la nostra Informativa cookie
ACCETTA