Cybersecurity e digital dentistry: quali problemi è importante conoscere?

Sull'articolo del Perfecto Journal di oggi parliamo della cybersicurezza e della necessità, per gli studi dentistici, di avere degli strumenti che proteggano in maniera perfetta i dati sensibili dei clienti. L'allarme si fa sempre più forte ora che, a causa del Covid-19, molti processi sono stati digitalizzati. A causa della grande mole di informazioni sensibili inviate e/o conservate in formato digitale, è probabile che attacchi di pirateria informatica possano mettere a repentaglio la privacy e la sicurezza dei pazienti. Scopriamo di più grazie al supporto di un articolo pubblicato su dental-tribune.com.   L'odontoiatria, come tante altre branche della medicina, è oramai fortemente digitalizzata ? e lo sarà sempre di più in futuro. La maggior parte dei processi (dalla diagnostica per immagini alle cartelle cliniche) sono stati totalmente digitalizzati e risultano essere semplici, utili e veloci. Tuttavia, la sicurezza informatica è fondamentale e la sua violazione non è una minaccia così assurda. Ad aprile, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ha messo in guardia aziende e imprenditori (che in quel periodo stavano iniziando una più massiccia digitalizzazione di documenti e processi a causa dei lockdown): i criminali informatici sono più attivi che mai e il pericolo di attacchi informatici ? tramite malware, phishing, eccetera - volti a rubare informazioni preziose è molto serio.   Protezione dei dati: una questione fondamentale La protezione dei dati è una questione serissima, specialmente per posti come ospedali e cliniche. Un articolo del Wall Street Journal ha affermato che le intelligence statunitensi e britanniche hanno registrato, in questi mesi, diversi tentativi di attacchi informatici nei confronti di database di ospedali e strutture sanitarie. Perché ciò accade? Perché all'interno dei database ospedalieri, ma anche di cliniche o piccoli studi medici, si trovano le cartelle cliniche con dati sensibili dei pazienti, la loro anamnesi e, a volte, anche dati bancari ? spesso vero obiettivo dei pirati informatici. Fortunatamente, le strutture cliniche sono ben attrezzate per fronteggiare attacchi informatici, ma lo sviluppo e la ricerca in questo senso non devono mai fermarsi.   Come può proteggersi uno studio dentistico? E' compito dei dentisti e dello staff provvedere ad offrire ai pazienti la massima sicurezza in termini di protezione dei dati. Oltre a rispettare tutte le norme in merito, sarebbe bene informare tutto lo staff medico di uno studio circa la possibilità di furto di dati tramite attacco informatico; riconoscere una frode o la minaccia di un potenziale virus è dunque fondamentale. Nel caso dovesse malauguratamente verificarsi un furto di dati, è bene prendere immediatamente provvedimenti: quantificare il danno, avvisare chi di dovere e correre ai ripari.   Cosa ne pensi di questo articolo? Contatta Perfecto e dicci la tua.
Questo sito è destinato esclusivamente a operatori professionali e riporta dati, prodotti e beni sensibili per la salute e la sicurezza del paziente. Pertanto, per visitare il sito, dichiaro di essere un operatore sanitario OK
X
i
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'uso dei cookie. Per maggiori informazioni o per disabilitare, in tutto o in parte, i cookie consulta la nostra Informativa cookie
ACCETTA